Home » Uncategorized » Bolkestein é solo un disegno …

Bolkestein é solo un disegno …

È soltanto un disegno di legge e qualcuno farà sicuramente notare che nelle passate legislature di buone intenzioni sono pieni gli armadi parlamentari. Tuttavia apprendere che gli Ambulanti sono esclusi dalla Direttiva Servizi all’art.1, dopo otto lunghissimi anni di tribolazioni, fa un certo effetto. Anche perché si modifica profondamente proprio quel decreto legislativo n.59/2010, che ha tolto il sonno e la tranquillità lavorativa a tante famiglie e a farlo non è l’opposizione, ma una forza di Governo al Senato della Repubblica. Ci sono all’interno degli interventi a “gamba tesa” dei soliti noti, specie in questo periodo di sofferenza per il settore, come la generale applicazione del Durc come requisito essenziale (e non più a discrezione delle varie Regioni) e la regolarità degli obblighi tributari locali (Cosap, Tarsu e Tari). Ma tutto sommato si può iniziare a respirare, perché si rivede il futuro dopo anni di buio e di chiusura del dialogo e della certezza del diritto con rinvii, proroghe e tentennamenti vari.
Tra i “nei” e le inesattezze da correggere nell’iter di approvazione, quello della permanenza nel settore, con limiti dimensionali troppo grandi, delle società di capitali, quello di un contingentamento troppo severo del settore, con un massimo di licenze per nucleo familiare molto ridotto (ripreso e peggiorato dal precedente di Roma col suo Regolamento Comunale, con un massimo di sei licenze a nucleo) e ancora la discrezionalità maggiore che avranno i Comuni per gli spostamenti e le ricollocazioni, con riferimento al pregio storico, monumentale, artistico, ambientale, anche se sempre motivate. Buona la previsione di un fondo triennale di dieci milioni di euro l’anno per la promozione e la riqualificazione del settore, mentre troppo lacunosa e ampia é, a nostro avviso, la delega al Mise per apportare entro 60 giorni dalla legge, modifiche alle disposizioni regolamentari vigenti.
Per finire, molto dannosa, ma necessaria per il legislatore, la salvaguardua degli atti già adottati dai Comuni, nonchè i loro conseguenti effetti (con probabile perdita dei titoli autorizzativi per coloro che nei bandi svolti, hanno perso la concessione).
Speriamo che si possano correggere tutte queste storture e che tutto fili come previsto nelle intenzioni degli Ambulanti e delle loro famiglie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...